Fotografare quello che c’è

Piccoli appunti sul linguaggio fotografico…

Oggi non è facile fare il fotografo… Si devono fare delle scelte di campo… Si scivola sempre più in cliché di bellezza banali, ovvi e uguali per tutti… La globalizzazione delle immagini con la dittatura di Instgram ha fatto proprio questo… Ha massificato, correnti, autori e linguaggi rendendoli apparentemente accessibili a tutti… Dilaga l’ignoranza, non perché non ci sia una volontà di approfondimento…  semplicemente c’è troppo, si è sommersi e si deve fare una scelta di posizione…

Basta effetti, si deve tornare a fotografare quello che c’è aspettando e pensando… Un ritorno alle basi, a Ghirri, Guidi e Shore…
Togliersi dalla dittatura del like e perdersi nella realtà non dentro lo schermo di un device…

bugia, fotografia, Professione fotografo, realtà e finzione

Comments (6)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

VITTORE BUZZI  |  FOTOGRAFO 
via Fabio Filzi 14 a - Milano
+39 3492307660   |   Skype: vbuzzi
VITTORE@VITTOREBUZZI.IT
Si riceve solo su appuntamento.
By appointment only.
Fotografo Milano

MILAN PHOTOGRAPHER ON:


VISITA ANCHE:
wedding photographer


© Vittore Buzzi. All rights reserved.  |  P.I. 11698910152