Vittore Buzzi | Essere creativi in fotografia, regole consigli
Una serie di consigli per fotografare meglio. Imparate ad ascoltare vois tessi, gli altri e il mondo.
Fotografia, Creatività, Migliorare, Consigli fotografici
19942
post-template-default,single,single-post,postid-19942,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,wpb-js-composer js-comp-ver-4.6.2,vc_responsive

Voi non siete le vostre fotografie

Fotografo il mare

Voi non siete le vostre fotografie

Voi non siete le vostre fotografie o almeno non solo. 🙂
Per fare delle buone fotografie è meglio avere un buona e ricca vita. Non si fanno fotografie per mostrare agli altri quanto siete bravi, intelligenti o pieni di emozioni. Chi pensa in questa maniera, ne ho incontrati tanti, viaggia per mostrare agli altri che viaggia e rendersi, per qualche minuto, interessante agli occhi del pubblico prescelto.
Cercate di vivere una vita piena, di gioie, emozioni e anche (sono inevitabili dolori) sporcatevi, godete, piangete e solo dopo iniziate a fotografare.

Se quando qualcuno in maniera bonaria vi parla delle vostre immagini (si intende non il primo che passa) in termini non del tutto lusinghieri voi vi arrabbiate avete fatto il primo passo verso il baratro.

Concentratevi sulla vostra visione non sul soggetto, un buon fotografo fa buone foto ovunque perché ha sviluppato una modalità di ascolto della realtà personale ed originale. Se avete bisogno di soggetti importanti o, peggio, esotici per fare delle foto decenti siete molto lontani dalla fotografia e da voi stessi.

Se poi date troppa importanza alla attrezzatura siete già finiti o peggio non avete mai iniziato.

L’anno nuovo è alle porte, uscite, siate felici riempitevi i polmoni di aria fresca, gli occhi di luce e la mente di nuove idee…

Fotografate con amore, un amore per la vita così preziosa e fragile da renderci effimeri e speciali al tempo stesso.

Riguardate i vecchi progetti le vecchie foto con occhi nuovi e ri editateli… Ricordatevi del tempo andato con gratitudine e melanconia…

L’anno fotografico si spalanca davanti a noi e non ci resta che aprire il nostro cuore alla stupore della scoperta e prepararci ad accogliere nuove immagini.

Spero che questi piccoli consigli possono portarvi grandi soddisfazioni non importa se amate la street photography se siete dei wedding photographer, dei fotografi commerciali o stagionati professionisti la fotografia saprà darvi grandi soddisfazioni a patto che impariate ad ascoltare voi stessi,gli altri e il mondo.

Vittore Buzzi

3Comments
  • Alessandro/ 22.01.2020Rispondi

    Certo certo, non si fotografa per far vedere agli altri le proprie foto. Facciamo le foto e poi le teniamo nel casetto. Ogni tanto le guardiamo e facciamo un bellissimo ohhh. E ci sentiamo soddisfatti…facciamo tutti così vero? Per quello apriamo gli account social.. Non per elemosinare con tutti i trucchetti un ultimo like. Nooo, non siamo così.

    • vittorebuzzi/ 22.01.2020Rispondi

      Ognuno deve trovare il suo perchè.
      Non è facile è molto complesso.
      All’inizio è più facile essere preda della propria vanità.
      Le foto si possono mostrare eccome.
      Se hai qualcosa da dire di importante è meglio.

  • Andrea/ 26.01.2020Rispondi

    Penso che proprio come accade per la scrittura ha senso riprendere quando abbiamo capito qualcosa del mondo, e questo capire non è separato dal nostro modo di stare al mondo, e si risolve insomma in una cognizione. Allora l’immagine ha valore e trova con semplicità la propria forma.

Post A Reply to Alessandro Cancel Reply